Si tratta del coefficiente che permette di convertire i metri cubi (conteggiati dal contatore) in standard metri cubi (Smc) che è l’unità di misura in cui viene calcolata la fattura.
Il coefficiente correttivo C è utilizzato per garantire al Cliente di pagare l’effettiva quantità di gas utilizzata che dipende, oltre dai consumi veri e propri, anche dalle condizioni climatiche e dall’altitudine di ogni zona geografica in cui viene erogato il gas.
Ad esempio se in un mese sono stati misurati 100 mc con un coefficiente C pari a 1,036086 otteniamo 103,6 Smc che sarà il consumo effettivamente utilizzato per il calcolo della bolletta.